Attività e percorsi

Laboratori e percorsi interattivi a Sammichele di Bari, Acquaviva delle Fonti, Turi, Gioia del Colle e Casamassima


Fascino e mistero: tra castelli e palazzi nobiliari

REGNI DA EDIFICARE
Tra reale e virtuale

Sammichele di Bari
Castello Caracciolo

Laboratorio
Scuola primaria e secondaria di I grado
(rivolto anche a non udenti)
Durata 2 h
€ 5,5 ad alunno

Attraverso un video game basato sul tracciamento del corpo, viviamo l’esperienza coinvolgente di apprendere in prima persona le principali tecniche di costruzione dei castelli. Semplicemente muovendo delle pedine, si potrà assemblare in tempo reale un vero e proprio castello, indagando i diversi metodi e stili costruttivi.
Merlature, cammino di ronda, mastio, torri difensive… sei pronto a costruire la tua fortezza da sogno?

Percorso interattivo
Durata 2 h
€ 3 ad alunno

La Puglia uno scrigno di storia e leggenda, teatro e palcoscenico fra castelli e palazzi nobiliari custodi di misteri, segreti e curiosità che hanno caratterizzato nei secoli anche il più piccolo centro storico pugliese. Castelli federiciani, cinquecenteschi e strutture castellari trasformati nel tempo in palazzi o tenute private saranno l'oggetto dei nostri percorsi guidati.
Il percorso si articolerà toccando alcune delle seguenti tappe:  

  • Il Palazzo Marchesale di Turi;
  • Il Palazzo de Mari di Acquaviva delle Fonti;
  • Il Castello Caracciolo di Sammichele di Bari;
  • Il Castello Normanno Svevo di Gioia del Colle;
  • Il Palazzo Ducale ed il Complesso monumentale Monacelle di Casamassima.

PRENOTA L'ATTIVITA'
 

Fede e arte sacra

IL TOCCO DELLA MUSICA
Viaggio sensoriale nel mondo musicale
(rivolto anche a non vedenti e ipovedenti)

Acquaviva delle Fonti
Palazzo de Mari

Laboratorio
Scuola primaria I-II ciclo, secondaria di I grado (adatto anche a non vedenti e ipovedenti)
Durata 2 h
€ 5,5 ad alunno

Una speciale parete tattile interattiva ci farà intraprendere un viaggio sensoriale, motorio ed espressivo nel mondo della musica.
L’attività, ispirata alla rilevante tradizione bandistica della città, intende stimolare il gusto e l’interesse per il fenomeno musicale che è elemento caratterizzante del territorio.
Guardare, toccare, suonare sono le parole d’ordine per questa esperienza a suon di… banda!

Percorso interattivo
Durata 2 h
€ 3 ad alunno

Architettura e arte sacra, una fra le principali attrazioni della Puglia. I paesaggi e i centri storici pugliesi si sono plasmati nei secoli attorno alle strutture religiose, simili fra loro ma altrettanto originali per la loro singolarità. Chiese, basiliche e cattedrali con dedicazione al santo o al patrono della città, hanno da sempre influenzato la vita di ogni comunità e l'origine degli stessi nuclei urbani, grandi e piccoli, nel corso dei secoli.
I percorsi guidati, che verteranno sulla tradizione musicale del territorio, si articoleranno toccando alcune delle seguenti tappe:

  • La Chiesa Matrice di Santa Maria Assunta, Cappellone di Sant’Oronzo alla Grotta, Chiesetta di San Rocco o dell’Annunziata di Turi;
  • La Concattedrale di Sant'Eustachio e la Chiesa di Santa Maria Maggiore, Chiesa di San Domenico di Acquaviva delle Fonti;
  • La Chiesa Santa Maria del Carmelo, Chiesa della Maddalena di Sammichele di Bari;
  • La Parrocchia Matrice Santa Maria Maggiore, la Chiesa di San Rocco di Gioia del Colle;
  • La Parrocchia Matrice Santa Croce, la Chiesa del Purgatorio di Casamassima.

PRENOTA L'ATTIVITA'
 

Paesaggio rurale

App-Profondiamo l’Ecomuseo di Peucetia
(rivolto anche a non vedenti e ipovedenti)

Turi
Grotta di Sant’Oronzo

Laboratorio
Scuola primaria I-II ciclo, secondaria di I grado (adatto anche a non vedenti e ipovedenti)
Durata 2 h
€ 5,5 ad alunno

La Grotta di Sant’Oronzo e il suo ambiente carsico saranno i protagonisti dell’attività che si svolgerà al suo interno, ovvero la conoscenza attraverso la vista e il tatto di campioni di rocce e le loro principali caratteristiche. L’attività sarà lo spunto per far conoscere le peculiarità del paesaggio locale, i processi e le vicende storiche che hanno portato all’assetto paesaggistico odierno.
Inoltre, attraverso un’APP adatta a tutti i target di fruitori (dai disabili agli anziani), grandi e piccoli potranno divertirsi esplorando l’intero territorio del SAC.

Percorso interattivo
Durata 2 h
€ 3 ad alunno

Il paesaggio rurale barese, strettamente legato alla geomorfologia territoriale, è caratterizzato da un'estesa superficie rocciosa degradante verso il mare che attraverso una serie di terrazzamenti con solchi carsici caratterizzano la "conca di Bari". Lame, gravine e grotte in tutto il territorio pugliese incidono la pietra calcarenitica regalando scenari unici e spettacolari. La scoperta prosegue nei sotterranei fino al ventre della Puglia.
Nell'ambito del territorio del SAC Ecomuseo di Peucetia i percorsi guidati verteranno sulla conoscenza dell’ambiente naturale e si articoleranno toccando alcune delle seguenti tappe:

  • La Grotta di Sant’Oronzo, Lama San Giorgio, strutture e architetture rurali di Turi;
  • La Grotta di Curtomartino, insieme a strutture ed architetture rurali ad Acquaviva delle Fonti;
  • Lama di San Giorgio insieme a strutture ed architetture rurali a Sammichele di Bari;
  • Monte Rotondo, la Chiesetta dell’Annunziata, il Museo – Laboratorio, Naturalistico delle Murge a Gioia del Colle;
  • Lama San Giorgio, Macchia di Marcello insieme a strutture ed architetture rurali del territorio di Casamassima.

PRENOTA L'ATTIVITA'

Tracce di Archeologia

IN CONTATTO CON L’ARCHEOLOGIA

Gioia del Colle
Castello Svevo

Laboratorio
Scuola primaria II ciclo e secondaria di I II grado
(rivolto anche a non vedenti, ipovedenti e non udenti)
Durata 2 h
€ 5,5 ad alunno

Attraverso il tatto osserviamo, indaghiamo e manipoliamo le ricostruzioni in 3d dei reperti archeologici custoditi presso il Castello Svevo. Che cosa facevano di così tanto diverso da noi le genti peucete? Come vivevano?
Scopriamo insieme!

Percorso interattivo
Durata 2 h
€ 3 ad alunno

L'attrattiva della Puglia ha origine dalla Storia. Occorre semplicemente una camminata nei centri storici pugliesi, una leggera passeggiata nelle campagne o semplicemente l'osservazione dei paesaggi per rileggere le scene di una vita passata. L'archeologia del territorio ci regala tracce di insediamenti molto antichi risalendo fino al Neolitico e attraversando l'archeologia classica greca ci permette di scoprire gli insediamenti e studiare le produzioni ceramiche.   
I percorsi guidati toccheranno alcune tappe del territorio del SAC interessate da evidenze archeologiche ed alcuni siti che ne custodiscono i reperti quali:

  • Mostra archeologica permanente “Salentino, alle origini della città” di Acquaviva delle Fonti,
  • Parco Archeologico di Monte Sannace di Gioia del Colle
  • Lama di San Giorgio ed il Museo della civiltà contadina di Sammichele di Bari.

PRENOTA L'ATTIVITA'
 

Sapori e profumi della tradizione contadina

Stimoliamo i sensi a KM0 con la scatola sensoriale del gusto
(rivolto anche a non vedenti, ipovedenti, non udenti)

Casamassima
Palazzo Monacelle

Laboratorio
Scuola primaria e secondaria di I grado
Durata 2 h
€ 5,5 ad alunno

Una speciale scatola sensoriale ci consentirà di esplorare in modo piacevole le principali colture e prodotti del territorio di Casamassima per conoscere le tecniche di produzione, raccolta e trasformazione dei prodotti tipici locali.

Percorso interattivo
Durata 2 h
€ 3 ad alunno

Se si parla di Puglia si parla di antichi sapori, tipici e sempre attuali. Ogni località vanta produzioni speciali che nel tempo hanno determinato l'identità di questi luoghi.
Anche se tutto il territorio pugliese regala ogni genere gastronomico di ottima qualità sarà poi ogni comunità, attraverso la sua produzione di eccellenza, ad attribuirsi la paternità di un singolo prodotto, così come tradizione vuole. Focacce, dolci, orecchiette e taralli sono i primi che sopraggiungono alla mente quando si dice Puglia ma a caratterizzare le singole località peucete sono:

  • La zampina di Sammichele di Bari
  • Le mozzarelle di Gioia del Colle
  • Le "ciliegie ferrovia" di Turi
  • La cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti
  • I "taralli di Casamassima" dolci e salati arricchiti con acciughe e capperi, semi di finocchio, vino primitivo, cipolla e uvetta, fiocchi di patate oppure con cocco e cioccolato, pistacchio, caffè o nocciola.

I percorsi guidati alla scoperta dei prodotti tipici del territorio toccheranno strutture rurali, aziende agricole, zootecniche e di produzione agroalimentare facenti parte dei comuni del SAC.

PRENOTA L'ATTIVITA'